Infotel
cloud

Per Te
CONVEGNI CON CREDITI FORMATIVI
Compila il modulo e richiedi l'iscrizione ad uno dei convegni organizzati da Infotel Sistemi con rilascio di crediti formativi Padiglione 36 Stand B36 - C37 Ambiente e Lavoro 2015 Bologna


SCOPRI LE NOVITA’ INFOTEL 2015
  • PIATTAFORMA E-LEARNING PERSONALIZZATA – COMPLETA DI CATALOGO CORSI SICUREZZA
  • GESTIONALE WEB BASED PER LE ATTIVITA’ FORMATIVE
  • SISTEMA DI GESTIONE WEB BASED AZIENDALE D.LGS. 81/08
  • SCADENZIARIO WEB GESTIBILE DA TABLET E CELLULARI PER LA GESTIONE DEL D.LGS. 81/08
  • LE NUOVE SUITE CLIENT/SERVER PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA CANTIERI E LAVORO

bolognatop4   SCOPRI LE NOVITA’ INFOTEL 2015
  • PIATTAFORMA E-LEARNING PERSONALIZZATA – COMPLETA DI CATALOGO CORSI SICUREZZA
  • GESTIONALE WEB BASED PER LE ATTIVITA’ FORMATIVE
  • SISTEMA DI GESTIONE WEB BASED AZIENDALE D.LGS. 81/08
  • SCADENZIARIO WEB GESTIBILE DA TABLET E CELLULARI PER LA GESTIONE DEL D.LGS. 81/08
  • LE NUOVE SUITE CLIENT/SERVER PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA CANTIERI E LAVORO

D lgs 81 testo coordinato settembre 2015

D lgs 81Disponibile on line il testo coordinato del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n.81 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro con tutte le disposizioni integrative e correttive.

Novità in questa versione:
• Corretto l’importo massimo previsto per l’ammenda all’art. 284 comma 1;
• Inseriti gli interpelli dal n. 26 al n. 28 del 31/12/2014, le precisazioni all’interpello n. 20/2014 del 31/12/2014, e gli interpelli dal n. 1 al n. 5 del 23 e 24/06/2015;
• Inserite le circolari n. 34 del 23/12/2014, n. 35 del 24/12/2014, n. 3 del 13/02/2015, n. 5 del 3/03/2015 e n. 22 del 29/07/2015;
• Inserito il decreto interministeriale n. 201 del 18 novembre 2014, recante norme per l'applicazione, nell'ambito dell'amministrazione della giustizia, delle disposizioni in materia di sicurezza e salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro (avviso pubblicato nella G.U. n. 15 del 20 gennaio 2015);
• Abrogazione del comma 5 dell’art. 3, ai sensi dell’art. 55, comma 1, lettera e), del D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81 (SO n.34 alla G.U. 24/06/2015, n.144, in vigore dal 25/06/2015);
• Modifica dell’art. 88, comma 2, lettera g-bis), ai sensi dell'art. 16, comma 1, della legge 29 luglio 2015, n. 115 (G.U. 03/08/2015, n.178, in vigore dal 18/08/2015);
• Inserite le modifiche agli artt. 3, 5, 6, 12, 14, 28, 29, 34, 53, 55, 69, 73-bis (nuovo articolo), 87, 98 e 190, introdotte dal d.lgs. 14 settembre 2015, n. 151 recante “Disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle procedure e degli adempimenti a carico di cittadini e imprese e altre disposizioni in materia di rapporto di lavoro e pari opportunità, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n.183” (G.U. n. 221 del 23/09/2015 - S.O. n. 53, in vigore dal 24/09/2015).

manutenzione, collaudo e revisione dei presidi antincendio
A fronte del pagamento di un canone unico, hai a tua disposizione il prodotto software per il  periodo di tempo ed esigenze, calcolati sulle tue reali necessità.

Modulo avanzato per la manutenzione, collaudo e revisione dei presidi antincendio
Gestione avanzata estintori con scadenzario ricarica bombola, registro di consegna, dismissione.
PRINCIPALI FUNZIONALITA’
Importazione guidata presidi antincendio da fogli excel
Monitoraggio completo dei presidi antincendio (verifiche, controlli, manutenzione) con relativo storico e scadenzario.
Gestione degli interventi: .
Registro Cronologico degli interventi
Scadenzario
Stampa schede.
Stampa Registro Antincendio 

Modulo avanzato per il monitoraggio completo del registro manutenzione
Con storico manutenzioni preventive e correttive e relativo scadenzario.
PRINCIPALI FUNZIONALITA’
Gestione parco macchine, attrezzature e impianti, con dettagli tecnici, foto e procedure di utilizzo. E' possibile importare i dati da foglio excel.
Scadenzario riportante tutti gli interventi periodici di manutenzione preventiva e correttiva ancora aperti.
Notifica giornaliera via mail o con preavviso di tot giorni.
Storico di tutte le manutenzioni preventive e correttive effettuate con relativi costi.
Magazzino ricambi: gestione delle occorrenze e delle rimanenze con la possibilità di creare pezzi di ricambio condivisi o per singolo elemento.
Filtri avanzati di ricerca per tipologia risorsa, tipo di manutenzione, costi, scadenze, ditta di manutenzione, ecc.
Stampa scheda macchina con DPI e Segnaletica di sicurezza
Stampa scheda interventi effettuati
Stampa registro di manutenzione annuale con utti i controlli/interventi effettuati e da effettuare

manutenzione macchine, antincendio

NUOVA VERSIONE DI SAFETY ALL 81 LAVORO

Pubblicato da Lilino Albanese | 11:45 | 0 commenti »

infotelNUOVA VERSIONE DI SAFETY ALL 81 LAVORO FUL
 
PRINCIPALI FUNZIONALITA'
• Gestione figure aziendali da archivio: inserimento nello status navigator dei nominativi
• Gestione allegati integrativi: aggiunti file con estensione .docx
• Gestione allegati integrativi: controllo sulle dimensioni dei singoli allegati
• Stampa DVR completo: nuova copertina con tabella figure aziendali
• Programma di miglioramento: somma dei costi previsti per le misure di prevenzione da attuare
• Bug fix
• Tutor consultabili online
• Nuovo layout grafico Status Navigator
DVR STANDARD
• Importazione/esportazione tabella pericoli da un ciclo lavorativo all’altro.

SAFETY LAVORO HA UN ARCHIVIO DI OLTRE 150 ATTIVITA' PROTOTIPO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI



Portale Consulenti : Newsletter 22 Luglio 2015
FORMAZIONE DEGLI OPERATORINuova APP Portale Consulenti per i dispositivi Android e APPLE
Scarica Gratis APP PortaleConsulenti
FORMAZIONE DEGLI OPERATORINorme UNI in materia di normativa tecnica (2009 - 2013)
Scarica gratuitamente
FORMAZIONE DEGLI OPERATORINorme CEI in materia di normativa tecnica (2009 - 2014)
Scarica Gratuitamente
FORMAZIONE DEGLI OPERATORILa prevenzione...è di questo mondo
L’opuscolo, attraverso la rappresentazione leggera del fumetto, richiama punti di attenzione verso s ...
FORMAZIONE DEGLI OPERATORICultura della sicurezza tra i giovani
Giffoni Film Festival 17 - 26 luglio 2015
FORMAZIONE DEGLI OPERATORIBanca Dati Aggiornamento PortaleConsulenti SOSTANZE E MATERIALI PERICOLOSI, LMS, La classificazione e l’etichettatura delle miscele, salute e sicurezza..

Scarica Norme UNI CEI, Nuova APP Portale Consulenti


Pubblicità
 e-learning comunità virtuali di apprendimento

La necessità di un LMS

Pubblicato da Lilino Albanese | 03:00 | | 0 commenti »

La necessità di un LMS risiede nella capacità di creare, distribuire e tenere traccia dei corsi di formazione. Lo sapevi che il tuo LMS può fare di piu’? Nella aziende in cui la formazione avviene con successo, non è un segreto che l’ LMS viene utilizzato non solo per effettuare un semplice corso di formazione. E’ evidente come esso è una vera e propria piattaforma, utilizzata per affrontare tutta l’atttività formativa e non un semplice,tradizionale addestramento. Una Formazione di successo all’interno di un azienda è innanzitutto evitare la cosiddetta Maledizione della formazione, ovvero poter dire "non è un problema di formazione". Un segreto per evitare tale maledizione, è innanzitutto abbandonare i preconcetti acquisiti a scuola sulle nozioni della formazione, intesa come limitata progettazione didattica. Si potrebbe iniziare la propria carriera scolastica, imparando a progettare efficaci corsi di formazione, ma per raggiungere una buona posizione nel mercato economico attuale, è assolutamente necessario aggiungere un valore di business, per raggiungere il successo. E necessario imparare a concepire la Formazione,aldilà del semplice concetto di corso. Purtroppo, molto spesso nelle aziende si affronta il concetto di formazione in maniera molto riduttiva; infatti, la maggior parte di esse, si limitano a dimostrare che i propri dipendenti abbiano letto determinati documenti. L’attività formativa dunque viene effettuata per obbligatorietà e non perché intesa come risorsa e valore indispensabile per un azienda di successo. E’ ovvio che una proficua attività formativa, richiede la necessità di dover chiarire tanti dubbi ai dipendenti durante lo svolgimento del corso, e attraverso l’LMS, è possibile comunicare con i propri dipendenti, andando a lavorare sulle loro perplessità in maniera immediata e semplice. Attraverso la piattaforma ci sono tanti tasti che rappresentano delle opportunità alternative di apprendimento e comunicazione; per esempio il tasto “INDIETRO”; inoltre non dobbiamo dimenticare l’importanza della condivisione delle informazioni, “FOLLOW-UP”, ovvero la possibilità di poter controllare lo stato di avanzamento di un progetto e quindi la possibilità di comunicarlo e poterlo condividere con i vari reparti, anche attraverso una semplice e-mail a tutti i dipendenti. Così facendo non abbiamo risolto tutti i problemi all’interno di un azienda, ma abbiamo sicuramente mostrato come questo strumento sia un valore prezioso per tutti i dipendenti. I Dipendenti vedono le cose diversamente Ogni dipendente, si sente realizzato ogni qual volta riesce a raggiungere un obiettivo, indipendentemente da quanto esso possa essere piccolo. Tutti i dipendenti sono abituati a leggere le e-mail che trovano nella propria casella de posta elettronica, ignorando l’evoluzione della tecnologia che invece ci permette di comunicare anche attraverso la condivisione di documenti on-line, che tutti all’interno di un azienda possono leggere. Questo è un modo immediato, e semplice per poter condividere le informazioni e comunicare.Questo modo di comunicare, è una opportunità per i dipendenti che ha molto piu’ valore di quello che si possa pensare. La maggior parte dei dipendenti delle aziende, ed in generale quasi tutti gli utenti di internet, non hanno alcuna idea delle potenzialità della tecnologia. Molti per esempio non sanno che le e-mail possono essere monitorate. Nelle aziende del XXI secolo, non basta piu’ leggere le proprie e-mail, ma è necessario che tutti conoscano le informazioni di tutti, attraverso la condivisione e lo scambio di informazione in una piattaforma comune, a cui tutti i dipendenti possono e devono accedere. E’ ovvio che non si risolvono tutti i problemi di un azienda così, ma sicuramente con questo tipo di approccio, i problemi da affrontare risulterebbero minori (per esempio non c’è il problema di dipendere dall’operatore che monitora le informazioni,le e-mail e doverci preoccupare della sua volontà di darci determinate informazioni in un determinato momento, oppure doverci preoccupare di come avere determinate informazioni,….e tanto altro ancora!) In questo modo le risoluzioni di alcuni problemi sono molto più immediati; infatti, per esempio, non c’è piu’ la necessità di dover passare da un settore all’altro o da un dipendente all’altro per sapere una determinata informazione, e quindi evitare anche che determinati dipendenti possano esercitare maggiore potere sugli altri solo perché dispongono di determinate informazioni. Attraverso la condivisione on line delle informazioni, si evita che magari i responsabili di un settore o i supervisori possano essere visti di cattivo occhio soltanto perché chiedono determinate informazioni, ai dipendenti, magari con toni che possono essere fraintesi. Utilizzando questo sistema di comunicazione, tutti conosciamo il lavoro dei nostri colleghi , e quindi ciascuno di noi può attuare dei miglioramenti, che contribuiscono quindi al valore complessivo dell’azienda Un LMS non deve essere inteso come uno strumento di controllo, ma piuttosto come una piattaforma in cui ciascun dipendente può avere un proprio profilo con tutta una serie di informazioni, e attraverso cui ognuno può interagire con i colleghi e confrontarsi. Quindi, quando viene chiesto di formare un dipendente, non bisogna solo preoccuparsi del fatto che egli abbia letto o meno determinati documenti, ma soprattutto bisogna accertarsi che lui abbia compreso nozioni fondamentali,; tuttto questo è possibile farlo attraverso l’LMS, che nel caso di esito positivo archivierà tale corso come “eseguito” e lo conserverà nel profilo del dipendente durante tutta la sua carriera aziendale. L’LMS è una piattaforma che fornisce soluzioni di business. Utilizzare il proprio LMS strutturato in modo tale che ogni corso sia suddiviso in moduli che siano costituiti da un certo ordine, che deve essere necessariamente rispettato per l’avanzamento del corso, ci garantisce che non solo il dipendente abbia effettuato l’accesso al corso, ma che l’abbia effettivamente eseguito in maniera corretta e completa, con un accurato monitoraggio da parte del responsabile del progetto formativo. In questo modo abbiamo evitato confusione, abbiamo potenziato il valore della squadra, ed abbiamo dato ai dipendenti la sensazione di aver raggiunto un obiettivo, un traguardo, in maniera leggera e divertente, magari dandogli la possibilità anche di poter associare dei punteggi ai vari step eseguiti durante il processo formativo.

sicurezza lavoro

Pubblicato da Lilino Albanese | 14:51 | 0 commenti »

Formazione per RSPP e ASPP 2015

Pubblicato da Lilino Albanese | 23:39 | | 0 commenti »

Sembra ormai in arrivo il Nuovo Accordo Stato Regioni che modificherà la formazione per RSPP e ASPP, e non solo :
Il Nuovo Accordo entrerà in vigore 15 giorni dopo la data della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale per la sua immediata operatività.
Il Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi (SPP) è l’insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all’azienda finalizzati all’attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i lavoratori.
Gli addetti (ASPP) e il responsabile (RSPP) del Servizio devono possedere le capacità e i requisiti professionali fissati nel D.L.gs. 81/2008 all’articolo 32, devono essere in numero sufficiente rispetto alle caratteristiche dell’azienda, disporre di mezzi e di tempo adeguati per lo svolgimento dei compiti loro assegnati e non possono subire pregiudizio a causa della attività svolta nell’espletamento del proprio incarico.

RSPP e ASPP 2015

RSPP, ASPP

Pubblicato da Lilino Albanese | 00:07 | , | 0 commenti »

RSPP, ASPP
Portale Consulenti : News
Newsletter

Novità accordo RSPP, Scadenza comunicazione Allegato 3B, Documenti INAILScadenza comunicazione informazioni, di cui all’allegato 3B
Scade il 31 marzo 2015, il termine ultimo per la trasmissione da parte del medico competente, delle informazioni, di cui all’allegato 3B (del D.lgs 81/2008), dei dati aggregati, sanitari e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitari nell’anno 2014.
Novità accordo RSPP, Scadenza comunicazione Allegato 3B, Documenti INAILEsposizione professionale ad amianto
Strumento editoriale di facile consultazione, ideato per sensibilizzare l’utente su specifiche tematiche emergenti in tema di tutela della salute e benessere dei lavoratori negli ambienti di vita e di lavoro ai fini della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.
Novità accordo RSPP, Scadenza comunicazione Allegato 3B, Documenti INAILEpatite E una zoonosi occupazionale emergente
È una malattia virale acuta, generalmente autolimitante e molto raramente soggetta a cronicizzazione, con caratteristiche cliniche simili a quelle dell’epatite A
Come progettare un corso eLearning Il registro nazionale dei mesoteliomi
Questo volume raccoglie una selezione di tali testi ordinati in senso cronologico inverso
Novità accordo RSPP, Scadenza comunicazione Allegato 3B, Documenti INAILPromozione dell’attività fisica e lavoro
Fact sheet Inail 2014
Novità accordo RSPP, Scadenza comunicazione Allegato 3B, Documenti INAILUso di microchip nelle scarpe da lavoro
Fincantieri fa sapere che sono tecnologiche per migliorare la sicurezza sui luoghi di lavoro
Novità accordo RSPP, Scadenza comunicazione Allegato 3B, Documenti INAILNuovo accordo formazione RSPP
Licenziato il testo della bozza di accordo che dovrebbe sostituire quello del 26 gennaio 2006. Da un’intervista del  coordinatore del Gruppo tecnico delle regioni, abbiamo appreso quali sono i principali punti del documento. Muglia La Furia
Novità accordo RSPP, Scadenza comunicazione Allegato 3B, Documenti INAILBando Sostegno allo sviluppo delle imprese artigiane
Regione Campania. Le spese devono essere funzionali alle finalità del programma di spesa e commisura ...
Novità accordo RSPP, Scadenza comunicazione Allegato 3B, Documenti INAILMondiali 2022 1.200 operai morti nei cantieri
Secondo la stampa inglese i morti potrebbeo essere circa 4 mila

Novità accordo RSPP, RSPP, ASPP

Pubblicitàcorsi per aziende consulenti centri di formazione